Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale

Noi aderiamo ai principi HONcode.Verify here  .

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Pannello utente
· Amministrazione


Who's Online
In questo momento ci sono, 12 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Vuoi accedere ai servizi del sito Scienza E Professione? Registrati Qui


Login
Nickname

Password

Se vuoi diventare un utente del sito puoi iscriverti Cliccando Qui. L'iscrizione permetterą di accedere ai servizi del sito.


 
Trattamento della rinosinusite cronica
Pubblicato da dzamperini in data
Medicina Clinica

Una revisione sistematica ha cercato di stabilire quali siano i trattamenti più efficaci per la rinosinusite cronica.



 La rinosinusite cronica è una patologia dele fosse nasali e dei seni paranasali caratterizzata da sintomi tipici come la rinorrea mucopurulenta, l'ostruzione nasale e talora il dolore facciale e la riduzione della acuità olfattiva. Possono coesistere altri sintomi come il mal di gola, la tosse, l'ottundimento uditivo, la raucedine.

Per essere definita cronica la sintolamtologia deve essere presente da almeno tre mesi.

Tra le complicanze possibili citiamo l'estensione della flogosi alle meningi oppure, nei soggetti predisposti, lo scatenamento di vere e proprie crisi asmatiche.

Le cause più comuni della rinosinusite cronica sono l'allergia, le alterazioni anatomiche come la deviazione del setto nasale, la presenza di poliposi rinosinusale, le infezioni virali o batteriche.

La diagnosi viene posta di solito su base clinica e viene avvalorata dalla rinoscopia (che evidenzia congestione e presenza di muco-pus nelle fosse nasali oltre che eventuali polipi).
Viene di solito chiesta una radiografia dei seni nasali e parasali o, meglio, una tomografia computerizzata che mostra segni di flogosi rinosinusale, ispessimento della mucosa e svela la presenza di eventuale poliposi.


Ma quali sono i trattamenti farmacologici più efficaci tra quelli che il medico ha a disposizione?

Ha cercato di stabilirlo una revisione sistematica [1] che ha identificato 12 metanalisi (per più di 60 RCT), 13 revisioni sistematiche e quattro trials clinici randomizzati e controllati che non erano stati inclusi nelle metanalisi e nelle revisioni prese in esame.

In breve riassumiamo le conclusioni principali di questa imponente revisione:


1) Il trattamento di prima scelta dovrebbe basarsi sulla irrigazione giornaliera delle fosse nasali con soluzione salina associata all'uso di steroidi topici per via intranasale. Infatti l'irrigazione con soluzione salina migliora i sintomi rispetto al non trattamento, mentre gli steroidi nasali sono in grado di migliorare i sintomi, ridurre la poliposi e la loro recidiva dopo asportazione chirurgica.

2) Qualora siano presenti dei polipi nasali si può ricorrere ad un breve ciclo di doxiciclina (3 settimane), di steroidi per via generale (1-3 settimane) o di antileucotrienici.

3) Nei pazienti senza poliposi si può prendere in considerazione una terapia di tre mesi con un macrolide.


Si tratta di una revisione interessante che ha fatto il punto sullo stato dell'arte nel trattamento di una condizione patologica relativamente frequente e che spesso risulta di difficile trattatento.

In una pillola precedente [2] sono state trattate le riniti allergiche stagionali.


Renato Rossi


Bibliografia

1. Rudmik L. et al. Medical therapies for adult chronic sinusitis: A systematic review. JAMA 2015 Sep 1; 314:926.


 
Links Correlati
· Inoltre Medicina Clinica
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Medicina Clinica:
Quando ripetere una colonscopia, se negativa?



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Medicina Clinica

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.53 Secondi