Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale

Noi aderiamo ai principi HONcode.Verify here  .

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Pannello utente
· Amministrazione


Who's Online
In questo momento ci sono, 42 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Vuoi accedere ai servizi del sito Scienza E Professione? Registrati Qui


Login
Nickname

Password

Se vuoi diventare un utente del sito puoi iscriverti Cliccando Qui. L'iscrizione permetterą di accedere ai servizi del sito.


 
Terapia ormonale sostitutiva post-menopausa e mortalita'
Pubblicato da dzamperini in data 13/12/2017 00:00
Medicina Clinica



 Un follow up di 18 anni dello studio WHI suggerisce che la terapia ormonale sostitutiva in post-menopausa non è associata ad una aumento della mortalità totale, cardiovascolare e oncologica.


 In una precedente occasione ci siamo occupati delle linee guida inglesi sulla terapia ormonale sostitutiva (TOS) in menopausa [1].

I tre punti chiave di queste linee guida sono richiamati nel box sottostante


Non dovrebbe esserci un limite arbitrario di durata della TOS perchè se è prescritta finchè i sintomi persistono i benefici superano i rischi.

Il rapporto benefici/rischi è favorevole se la TOS viene prescritta prima dei 60 anni. Se la paziente ha più di 60 anni si dovrebbero usare basse dosi, preferibilmente per via transdermica.

Nei casi di menopausa precoce la TOS dovrebbe essere presa in considerazione e prescritta fino all'età in cui mediamente la donna entra in menopausa.







Le linee guida inglesi sono basate essenzialmente sui due principali studi sulla terapia ormonale sostitutiva: lo studio WHI (Women’s Health Initiative) che è un trial randomizzato e controllato e il Million Women Study che è invece di tipo osservazionale.

Arriva ora un' analisi a lungo termine dello studio WHI che aveva inizialmente arruolato oltre 27000 donne in post-menopausa (di età compresa tra 50 e 79 anni) ad essere trattate con TOS o con placebo dal 1993 al 1998. Le partecipanti sono state seguite fino al 2014 e sono state valutate sia la mortalità totale che quella specifica da varie cause.

Nello studio le donne che erano state assegnate a TOS assumevano estrogeni equini coniugati e medrossiprogesterone acetato (nel caso le donne fossero isterectomizzate si usavano solo gli estrogeni).

Si è visto che la mortalità dopo un follow up di 18 anni era del 27,1% nel gruppo TOS e del 27,6% nel gruppo placebo (differenza non statisticamente significativa).
Anche la mortalità cardiovascolare, quella oncologica e quella da altre cause non differiva tra i due gruppi.

Lo studio viene commentato in un editoriale di accompagnamento [3] che definisce riassicuranti questi risultati. Sempre secondo l'editorialista la TOS è una opzione effice e sicura nelle donne con sintomi vasomotori importanti, nelle donne con menopausa precoce ed in quelle con osteoporosi precoce.


Che dire?

Possiamo essere sostanzialmente d'accordo con le conclusioni dell'editoriale con una postilla: nelle donne in post-menopausa con osteoporosi esistono, oltre alla TOS, altre alternative altrettanto valide.

Va da sè che nella decisione se prescrivere o meno la TOS vanno valutate anche le possibili controindicazioni eventualmente presenti (per esempio precedente intervento per cancro mammario oppure pre-esistente tromboembolismo venoso).



Renato Rossi


Bibliografia

1. http://www.pillole.org/public/aspnuke/news.asp?id=5826

2. Manson JE et al. Menopausal Hormone Therapy and Long-term All-Cause and Cause-Specific MortalityThe Women’s Health Initiative Randomized Trials. JAMA. 2017 Sept 12;318:927-938.

3. Mcneil M. Menopausal Hormone Therapy. Understanding Long-term Risks and Benefits
JAMA. 2017 SEpt 12; 318:911-913.  

 
Links Correlati
· Inoltre Medicina Clinica
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Medicina Clinica:
Quando ripetere una colonscopia, se negativa?



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Medicina Clinica

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.59 Secondi