Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale

Noi aderiamo ai principi HONcode.Verify here  .

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Pannello utente
· Amministrazione


Who's Online
In questo momento ci sono, 23 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Vuoi accedere ai servizi del sito Scienza E Professione? Registrati Qui


Login
Nickname

Password

Se vuoi diventare un utente del sito puoi iscriverti Cliccando Qui. L'iscrizione permetterą di accedere ai servizi del sito.


 
Automonitoraggio giornaliero della glicemia nel diabete NID: è utile?
Pubblicato da dzamperini in data 27/02/2018 00:00
Medicina Clinica


 Uno studio randomizzato conferma che nella maggior parte dei pazienti con diabete tipo 2 non insulino-trattato il monitoraggio giornaliero della glicemia non comporta vantaggi.


Spesso i pazienti affetti da diabete tipo 2 non insulinodipendente (NID) controllano giornalmente e anche più volte al giorno il valore della glicemia.

Questa pratica, in realtà, cozza con quanto raccomandato dalle linee guida perchè i benefici non sono chiari [1].

Uno studio conferma la validità di questo approccio [2] e sottolinea che il monitoraggio routinario della glicemia nei pazienti con diabete tipo 2 NID non porta a vantaggi clinicamente rilevanti.

Nello studio sono stati arruolati 450 pazienti affetti da diabete tipo 2 NID con valori di emoglobina glicata compresi tra 6,5% e 9,5%. hanno completato lo studio 418 soggetti.

I partecipanti sono stati assegnati, in modo random, a nessun monitoraggio della glicemia, a monitoraggio standard una volta al giorno oppure a monitoraggio una volta al giorno associato a messaggi che avevano lo scopo di aumentare la motivazione e l'educazione del paziente a comprendere i risultati dell'automonitoraggio stesso.

Gli endpoint primari, valutati ad un anno, erano il miglioramento dell'emoglobina glicata e la qualità di vita. Entrambi gli endpoint non differivavano tra i due gruppi.

Che dire?

Lo studio suggerisce chiaramente che l'automonitoraggio giornaliero della glicemia nei pazienti con diabete tipo 2 stabile non insulinotrattato non comporta vantaggi chiari e quindi non dovrebbe essere consigliato, almeno di routine.

Già in pillole precedenti [3] concludevamo che nel diabetico tipo 2 ben compensato e che non necessita di terapia insulinica nella maggior parte di casi può essere sufficiente un controllo glicemico ogni 3 mesi e ogni 4-6 mesi della emoglobina glicata. 
Cosa diversa è per il diabetico in trattamento insulinico perchè in questo caso l'automonitoraggio permette le variazioni giornaliere delle dosi che si possono rendere necessarie. L'automonitoraggio può essere consigliabile anche nel paziente in trattamento con farmaci orali se vi è il rischio di gravi episodi ipoglicemici, nelle fasi iniziali in cui viene instaurata una terapia con farmaci orali che è necessario titolare oppure nei casi di diabete con valori instabili della glicemia.



Renato Rossi




Bibliografia

1. Society of General Internal Medicine 
http://www.choosingwisely.org/societies/society-of-general-internal-medicine/.
Visitato in data 12 giugno 2017.

2. Young LA et al. for the Monitor Trial Group. Glucose Self-monitoring in Non–Insulin-Treated Patients With Type 2 Diabetes in Primary Care Settings. A Randomized Trial
JAMA Intern Med. Pubblicato online il 10 giugno 2017.

3. http://www.pillole.org/public/aspnuke/news.asp?id=5459

 
Links Correlati
· Inoltre Medicina Clinica
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Medicina Clinica:
Quando ripetere una colonscopia, se negativa?



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Medicina Clinica

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.57 Secondi