Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale

Noi aderiamo ai principi HONcode.Verify here  .

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Pannello utente
· Amministrazione


Who's Online
In questo momento ci sono, 18 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Vuoi accedere ai servizi del sito Scienza E Professione? Registrati Qui


Login
Nickname

Password

Se vuoi diventare un utente del sito puoi iscriverti Cliccando Qui. L'iscrizione permetterą di accedere ai servizi del sito.


 
Colica biliare e colecistectomia
Pubblicato da dzamperini in data 03/07/2020 00:00
Medicina Clinica


 Secondo lo studio SECURE in caso di calcolosi biliare complicatasi con una colica si può adottare una strategia restrittiva nella scelta dei pazienti da avviare alla colecistectomia.


 Nel caso di calcolosi biliare che si complica con una colica biliare (calcolosi sintomatica) viene di solito consigliata una colecistectomia.Si ritiene, infatti, che in questi casi vi sia un rischio elevato di complicanze (recidiva di colica, ittero ostruttivo, infezione delle vie biliari, pancreatite, etc.).

Tuttavia vi è ampia varabilità tra i vari centri, inoltre un dolore post-colecistectomia persiste nel 10-41% dei casi, tanto da giustificare la frase nota a tutti gli studenti di medicina: " il domani doloroso del colecistectomizzato".
Partendo da questi presupposti alcuni ricercatori si sono proposti di verificare se esistono dei criteri oggettivi per decidere se, dopo una colica biliare, è utile o meno ricorrere all'intervento di asportazione della colecisti.

Sono stati arruolati 1067 pazienti affetti da colica biliare e dimostrata calcolosi.I partecipanti sono stati randomizzati in due gruppi.Nel primo gruppo (usual care) la decisione se procedere o meno alla colecistectomia veniva lasciata al giudizio clinico del chirurgo.Nel secondo gruppo (strategia restrittiva) veniva eseguita una colecistectomia solo se esistevano tutti cinque i criteri seguenti: dolore severo, durata del dolore di almeno 15-30 minuti, dolore localizzato al quadrante superiore destro o all'epigastrio, dolore irradiato al dorso, risposta del dolore agli analgesici.


L'endpoint primario era la presenza di dolore a 12 mesi.

A 12 mesi era libero dal dolore il 56% del gruppo stretegia restrittiva e il 60% del gruppo usual care. Nel gruppo strategia restrittiva si ebbe un minor numero di interventi di colestectomia (68% versus 75%). Non si sono evidenziate differenze tra i due gruppi per quanto riguarda le complicanze associate alla calcolosi e le complicanze chirurgiche.

Gli autori concludono che una riduzione non ottimale del dolore si verifica con entrambe le strategie, tuttavia la strategia restrittiva ha il vantaggio di comportare un minor ricorso alla colecistectomia. Questi risultati dovrebbero indurre i medici ad una scelta ragionata quando decidono di sottoporre il paziente a colecistectomia.

Insomma lo studio suggerisce che nella colica biliare si può adottare un atteggiamento più restrittivo e sottoporre ad intervento di colecistectomia solo i pazienti che presentano i criteri stabiliti nello studio SECURE. Questo potrebbe ridurre il numero di interventi senza portare a rischi per i pazienti. Purtroppo un numero elevato di soggetti continua a presentare dolore indipendentemente dalla scelta effettuata.Vedremo, comunque, se le future linee guida recepiranno questi risultati.

Renato Rossi

Bibliografia
1. Lancet 2019 Jun 8; 393:2322-2330.

 
Links Correlati
· Inoltre Medicina Clinica
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Medicina Clinica:
Quando ripetere una colonscopia, se negativa?



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Medicina Clinica

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.49 Secondi