Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale

Noi aderiamo ai principi HONcode.Verify here  .

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Pannello utente
· Amministrazione


Who's Online
In questo momento ci sono, 18 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Vuoi accedere ai servizi del sito Scienza E Professione? Registrati Qui


Login
Nickname

Password

Se vuoi diventare un utente del sito puoi iscriverti Cliccando Qui. L'iscrizione permetterą di accedere ai servizi del sito.


 
Scompenso cardiaco: torsemide o furosemide?
Pubblicato da dzamperini in data 09/04/2021 00:00
Medicina Clinica


La torsemide potrebbe essere preferibile alla furosemide ma il condizionale è d'obbligo perchè necessitano ulteriori studi per una conclusione definitiva.


Teoricamente la torsemide dovrebbe essere più efficace della furosemide nel trattamento dello scompenso cardiaco grazie alla sua miglior biodisponibilità.

Per verificare se questo corrisponda al vero è stata effettuata una revisione sistematica [1] di tutti gli studi effettuati tra il 1996 e l'agosto 2019. Negli studi venivano confrontati i due farmaci in pazienti con scompenso cardiaco.

In totale sono stati analizzati 9 RCT e 10 studi osservazionali per oltre 19000 soggetti arruolati. Il follow up medio è stato di 15 mesi.

Si è evidenziato che l'uso della torsemide risultava associato ad una riduzione del rischio di ricovero per scompenso cardiaco del 28% (p = 0,07; NNT = 23), ad un miglioramento dello stato funzionale NYHA e ad una riduzione del rischio di morte da cause cardiovascolari del 63% (p < 0,001; NNT = 40).
Nessuna differenza si è riscontrata tra i due farmaci per gli effetti collaterali e la mortalità totale.

La metanalisi suggerisce, quindi, che quando si decide di usare un diuretico dell'ansa per trattare uno scompenso cardiaco congestizio la scelta dovrebbe preferire la torsemide.

Usiamo il condizionale per vari motivi. Anzitutto la torsemide non sembra migliorare un outcome importante come la mortalità totale. Inoltre il follow up degli studi in media è stato di appena 15 mesi, forse troppo breve per trarre conclusioni definitive. 
Inoltre la metanalisi ha assemblato sia RCT che studi osservazionali, ed è noto che quest'ultimi possono essere gravati da vari tipi di distorsioni (bias) che potrebbero ripercuotrersi sui risultati della metanalisi stessa.

Una metanalisi simile [2] su 10 RCT e 4 studi osservazionali arriva a conclusioni simili a quelle di Abraham e coll: la torsemide migliora la classe NYHA e riduce i ricoveri ma non la mortalità, per cui gli autori auspicano ulteriori RCT per dirimere la questione.

Insomma, la parola definitiva non è stata scritta e la giuria è ancora fuori (come usano dire gli autori anglosassoni).
Questa conclusione è avvalorata anche da un recente studio osservazionale su poco più di 2000 pazienti arruolati nel Registro dello Scompenso Cardiaco della Società Europea di Cardiologia [3]: la torsemide può avere dei vantaggi rispetto alla furosemide sia nel migliorare la classe NYHA che su alcuni esiti a lungo termine, specialmente nei pazienti più giovani o con cardiomiopatia dilatativa, ma sono necessari ulteriori RCT per mettere un punto definitivo sulla questione.


Renato Rossi


Bibliografia

1. Abraham B et al. Mata-Analysis Comparing Torsemide Versus Furosemide in patients With Heart Failure. Am J cardiol 2019, Oct 10.

2. Miles JA et al. Torsemide Versus Furosemide and Intermdeiate-Term Outcomes in Patients With Heart Failure: An Update Meta-Analysis. J Cardiovasc Med (HAGER stown) 2019.

2. Ozieranski K et al. Comparative Analysis of Long-Term Outcomes of Torsemide and Furosemide in Heart Failure Patients in Heart Failure Registries of the European Society of Cardiology. Cardiovasc Drug Ther 2019.

 
Links Correlati
· Inoltre Medicina Clinica
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Medicina Clinica:
Quando ripetere una colonscopia, se negativa?



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Medicina Clinica

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.53 Secondi