Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale

Noi aderiamo ai principi HONcode.Verify here  .

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Pannello utente
· Amministrazione


Who's Online
In questo momento ci sono, 37 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Vuoi accedere ai servizi del sito Scienza E Professione? Registrati Qui


Login
Nickname

Password

Se vuoi diventare un utente del sito puoi iscriverti Cliccando Qui. L'iscrizione permetterą di accedere ai servizi del sito.


 
Asma: nuove linee guida
Pubblicato da dzamperini in data 13/09/2021 00:00
Medicina Clinica


Le nuove linee guida 2020 sull'asma non differiscono sostanzialmente dalle linee guida GINA 2019.


Sono state pubblicate le linee guida 2020 sull'asma da parte del National Asthma Education and Prevention Program [1].

Di seguito una sintesi raccomandazioni principali.

Il test con acido nitrico esalato è cosnigliato come adiuvante nella diagnosi e nel monitoraggio del trattamento.

Nei pazienti con asma lieve intermittente è consigliato solo l'uso di un betastimolante a breve durata al bisogno (step 1).

Nei casi di asma lieve persistente è possibile sia una terapia con steroidi inalatori a basse dosi associati a betastimolanti a breve durata al bisogno sia l'uso di steroidi inalatori e betastimolanti a breve durata solo al bisogno (step 2).

Nei casi di asma lieve/moderato persistente se è assicurato il trattamento giornaliero con lo steroide inalatorio non si consiglia un aumento del dosaggio in caso di peggioramento dei sintomi o del PEF.

Nei casi di asma moderato persistente si consiglia una associazione precostituita a basse dosi di steroide inalatorio e formoterolo sia come terapia di fondo che come trattamento per le riacutizzazioni (step 3); a dosi moderate se sintomi non controlalti (step 4).

Nel caso di asma moderato/grave persistente non controllato con steroide inalatrio e betastimolante a lunga durata si consiglia di aggiungere un antimuscarinico a lunga durata (step 5).

Nei pazienti che non mostrano allergie particolari non è raccomandato mettere in atto misure ambientali per ridurre l'esposizione ad allergeni. Questi interventi sono invece consigliati nei pazienti con storia di asma allergico.

Nei soggetti con asma allergico lieve/moderato si raccomanda l'immunoterapia sottocutanea in aggiunta alla terapia farmacologica, mentre non è raccomandata l'immunoterapia sublinguale.

Nei pazienti con asma persistente in generale non è consigliata la termoplastica bronchiale a di fuori di trials clinici.

Come si vede non ci sono novità sostanziali rispetto alle linee guida GINA 2019 [2].

In conclusione, se si volesse riassumere le linee guida:

1) nelle forme lievi intermittenti: solo betastimolante a breve durata al bisogno
2) nelle forme persistenti lievi: steroide inalatorio (continuo oppure al bisogno) e betastimolante a breve durata al bisogno
3) nelle forme moderate/severe persistenti: duplice terapia con steroide inalatorio e betastimolante a lunga durata (duplcice terapia, dosaggio varabile a seconda della gravità)
4) nelle forme non controllote aggiungere un antimuscarinico a lunga durata (triplice terapia).



Renato Rossi


Bibliografia

1. Cloutier MM et al. Managing Asthma in Adolescents and Adults . 2020 Asthma Guideline Update From the National Asthma Education and Prevention Program. JAMA 2020; 324:2301-2317.

2. http://www.pillole.org/public/aspnuke/news.asp?id=7231

 
Links Correlati
· Inoltre Medicina Clinica
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Medicina Clinica:
Quando ripetere una colonscopia, se negativa?



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Medicina Clinica

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.64 Secondi