Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale

Noi aderiamo ai principi HONcode.Verify here  .

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Pannello utente
· Amministrazione


Who's Online
In questo momento ci sono, 85 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Vuoi accedere ai servizi del sito Scienza E Professione? Registrati Qui


Login
Nickname

Password

Se vuoi diventare un utente del sito puoi iscriverti Cliccando Qui. L'iscrizione permetterą di accedere ai servizi del sito.


 
Efficacia dei miorilassanti nella lombalgia
Pubblicato da dzamperini in data 28/06/2022 00:00
Medicina Clinica


Vi sono incertezze sull’efficacia dei miorilassanti non benzodiazepinici nel trattamento della lombalgia


I miorilassanti non appartenenti alla categoria delle benzodiazepine sono ampiamente usati nel trattamento delle forme acute di lombalgia.
Per valutare la loro efficacia è stata effettuata una metanalisi [1] che ha 49 studi in cui i miorilassanti sono stati confrontati con il placebo oppure con altri trattamenti (usual care), lista d’attesa o nessun trattamento.

Il rischio di distorsioni (valutato in 39 studi) è risultato alto in 28 studi, moderato in 3 e basso in 8.
A distanza di 15 giorni dall’inizio del trattamento i miorilassanti comportano un piccolo miglioramento del dolore che dal punto di vista clinico non è importante (evidenza molto bassa). I miorilassanti possono aumentare il rischio di eventi avversi (vertigini, cefalea, nausea) che però in genere non sono gravi.

Per quanto riguarda la lombalgia subacuta e cronica gli studi sono pochi e risulta difficile trarre conclusioni.
Gli autori concludono che esiste molta incertezza circa l’efficacia dei miorilassanti nella lombalgia acuta e sarebbero necessari studi con più ampia casistica per dirimere per dirimere la questione.

Gli autori notano che le linee guida forniscono raccomandazioni discordanti sui miorilassanti: alcune li consigliano, altre no.
Data l’incertezza si raccomanda che venga fornita ai pazienti un’informazione completa e che la decisione sia condivisa.


Renato Rossi


Bibliografia

1. Cashin AG et al. Efficacy, acceptability, and safety of muscle relaxants for adults with non-specific low back pain: systematic review and meta-analysis. BMJ 2021;374:n1446

 
Links Correlati
· Inoltre Medicina Clinica
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Medicina Clinica:
Quando ripetere una colonscopia, se negativa?



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Medicina Clinica

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.51 Secondi