Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale

Noi aderiamo ai principi HONcode.Verify here  .

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Pannello utente
· Amministrazione


Who's Online
In questo momento ci sono, 22 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Vuoi accedere ai servizi del sito Scienza E Professione? Registrati Qui


Login
Nickname

Password

Se vuoi diventare un utente del sito puoi iscriverti Cliccando Qui. L'iscrizione permetterą di accedere ai servizi del sito.


 
Timbro falso sul cartellino: illecito ma non sempre e' reato penale
Pubblicato da dzamperini in data 27/09/2009 00:00
Normative di interesse sanitario Non può esserci condanna penale per truffa se non si dimostra il dolo del lavoratore (Cassazione VI penale n. 30346/2009). Un lavoratore assente dal lavoro pur con il cartellino-presenza timbrato commette un illecito ma non e' passibile di condanna penale se non risultano provati tutti gli elementi costitutivi del reato.

Alcuni dipendenti del Comune di Milano erano stati rinviati a giudizio avendo firmato il foglio delle presenze pur risultando assenti dal lavoro.
Il Tribunale di primo grado li aveva condannati per truffa aggravata, abuso d’ufficio e peculato.
In seguito al ricorso in Appello, erano stati assolti dal reato di truffa ma veniva confermata la condanna per gli altri reati.
Gli imputati avevano proposto ricorso in Cassazione, lamentando che il giudizio di colpevolezza fosse stato ottenuto sulla base di una sola omessa timbratura relativa ad un’unica giornata di lavoro e richiamando una prassi generalizzata che coinvolgeva tutti, compresi coloro che avrebbero dovuto vigilare sul rispetto dell’orario di lavoro.
La Suprema Corte, annullava con rinvio la sentenza d' Appello, indicando la necessita' di un esame piu' approfondito dei fatti; il giudice del rinvio in effetti dovrebbe porre rimedio al rilevato “deficit argomentativo”, in quanto la sussistenza del dolo da parte del lavoratore non e' genericamente presumibile, tenendo conto della giustificazione addotta dai lavoratori secondo cui la condotta illecita accertata rientrava in una prassi ambientale abitudinaria posta in essere da tutti, nel contesto di riferimento lavorativo, senza che venisse specificato l’apporto del dipendente all’individuato accordo fraudolento.
 
In altre parole non si può condannare penalmente un dipendente che abbia seguita  una condotta illecita quando non sia dimostrata l’esistenza del dolo, e cioè della precisa volontà di conseguire un ingiusto profitto con altrui danno, e quindi di danneggiare a proprio vantaggio il datore di lavoro, soprattutto se un comportamento analogo viene tenuto anche da chi dovrebbe vigilare sul rispetto degli orari di lavoro.
Il comportamento illegittimo, quindi, sebbene contestabile e sanzionabile per via amministrativa, non sempre riveste aspetti penali. L' applicazione del C.P. richiede criteri di prova diversi e piu' rigidi rispetto alle norme amministrative.

Pina Onotri
 
Links Correlati
· Inoltre Normative di interesse sanitario
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Normative di interesse sanitario:
Tutti in pensione alla stessa eta': lo dispone la CEE



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Normative di interesse sanitario

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.52 Secondi