Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale

Noi aderiamo ai principi HONcode.Verify here  .

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Pannello utente
· Amministrazione


Who's Online
In questo momento ci sono, 25 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Vuoi accedere ai servizi del sito Scienza E Professione? Registrati Qui


Login
Nickname

Password

Se vuoi diventare un utente del sito puoi iscriverti Cliccando Qui. L'iscrizione permetterà di accedere ai servizi del sito.


 
Il “Negazionismo”: un insidioso pericolo per la medicina
Pubblicato da dzamperini in data 13/02/2021 00:00
Pensieri e opinioni professionali



“ …Sono tanto semplici li uomini , e tanto obediscono alle necessità presenti,che colui che inganna troverà sempre chi si fa ingannare… “
Nicolò Machiavelli: Il Principe


Negli ultimi anni in tutto il mondo occidentale ed in particolare negli USA si sono affermati e diffusi movimenti dapprima culturali e successivamente politici che rifiutano teorie e pratiche scientifiche consolidate quali la teoria dell'evoluzione e la pratica preventiva delle vaccinazioni.
Tali movimenti hanno alcune caratteristiche che li accomunano e che suscitano vive preoccupazioni nella comunità scientifica, in quanto diffondono atteggiamenti irrazionali che negano l'evidenza e quindi finiscono con il danneggiare seriamente la comunità(1).
La recente ripresa delle epidemie di morbillo, in seguito alla diminuzione dei soggetti vaccinati, e l'enorme diffusione del covid specialmente in comunità che ne hanno negato la pericolosità, sono due drammatiche conseguenze di questi atteggiamenti.
I vari movimenti i negazionisti hanno una matrice comune: non viene riconosciuto il metodo scientifico, ovvero quella procedura che parte dalla osservazione, effettua sperimentazioni, esamina i risultati e ne trae conclusioni sulle quali formula ulteriori ipotesi che verifica con altri esperimenti(2).
Nelle procedure scientifiche, come è noto, non esistono certezze assolute perché ogni risultato va verificato, confermato o smentito, e la validità dei risultati è strettamente correlata alle modalità ed al contesto della sperimentazione.

I movimenti negazionisti sostituiscono al ragionamento ipotetico deduttivo affermazioni di principio che convincono e coinvolgono ampi numeri di persone per la loro semplicità e per la loro carica emozionale(1).
Un argomento cardine è la libertà di pensiero e di azione: se chi si ispira al metodo scientifico ha il diritto di rifiutare le opinioni dei negazionisti, parimenti chi rifiuta la biologia evolutiva o non accetta varie acqusizioni scientifiche , secondo questi movimenti di pensiero, avrebbe il diritto di rifiutare le conclusioni proposte dalla scienza.
Scienza e superstizione o, se si preferisce, scienza e fantasia, per alcuni di questi movimenti, sarebbero sul medesimo piano.
Il negazionismo, tuttavia, non è un semplice movimento di pensiero: è un sistema logico con rilevanti conseguenze per coloro che vi aderiscono e per il contesto sociale.
La base di questo approccio conoscitivo alla realtà, è l'operatore logico “Not” uno degli operatori basilari della logica predicativa, della logica matematica, e di tutti gli algoritmi usati nell'informatica (3).
L’operatore logico “ Not” è ovviamente usato per negare, ma una appropriata successione di negazioni, nella logica come nella realtà quotidiana, afferma indirettamente tutto ciò che non nega…
La negazione è anche usata nel dialogo intrapsichico, ovvero nella nostra più profonda intimità(4): in psicologia è un noto meccanismo di difesa intrapsichico che può aiutare il soggetto ma che, se usato sistematicamente, come avviene in alcune condizioni psicopatologiche, può annientare la realtà ed indurre l'individuo a creare una nuova realtà fantastica che in alcuni casi sfocia in veri e propri deliri(5).
Quando la operazione logica della negazione non si limita a formulare semplici giudizi negativi, ma arriva a negare realtà storiche comprovate ( olocausto, sbarco sulla luna ecc.),dal punto di vista cognitivo si aprono inquietanti prospettive anche per gli stessi “negazionisti”.
Sul piano storico-sociale il meccanismo di cancellazione di parte della realtà storica era già conosciuto e previsto dalle leggi dell’Antica Roma per I nemici della Patria “ damnatio memoriae”: venivano fisicamente distrutte opere e tracce del soggetto condannato…
A livello individuale il meccanismo di cancellazione della memoria è ancora più pericoloso perchè impoverisce e deteriora la mente di chi lo usa. E’ singolare e preoccupante come i “negazionisti estremi” riproducano inconsapevolmente meccanismi analoghi a quelli che si verificano in molte forme di demenza, con “ vuoti di memoria”dapprima episodici e poi sempre più estesi, semplificazione progressiva dei processi mentali, restrizione drammatica degli interessi culturali, fuga dalla realtà, rifugio in comunità di amici,impoverimento del linguaggio e delle capacità di astrazione(6).

Nel pensiero e nelle dottrine dei negazionisti vi è dunque un atavico, angoscioso rifiuto della incertezza e della complessità del reale, alle quali si reagisce costruendo via via nuove pseudo-certezze, basate generalmente su principi molto semplici ma sempre emozionalmente coinvolgenti che vengono accettati senza alcuna verifica.
Si crea così una nuova realtà parallela, più semplice, rassicurante, nella quale i soggetti che aderiscono rinunciano all’angoscioso e faticoso pensiero critico- autocritico e si affidano alla ideologia dominante nel gruppo che è generalmente piuttosto semplice,rassicurante, gratificante.(7)
Il passo successivo è talora la “consacrazione” di questi gruppi che avviene quando il pensiero negazionista si fonde con ideologie mistico-religiose(8) ed acquisisce in eredità rituali che rinforzano il senso di appartenenza e creano una nuova gratificante identità : migliaia di soggetti non sono più soli ed inermi di fronte a una società minacciosa, ma sono parte di gruppi organizzati che li valorizzano e li difendono proponendo loro nuove promettenti visioni del mondo.


Conclusioni

I movimenti negazionisti presenti in tutto il mondo occidentale non sono semplici fenomeni folkloristici, ma al contrario sono reti di organizzazioni ideologiche- politiche- religiose che condividono il rifiuto del metodo scientifico proponendo proprie originali interpretazioni della realtà che guidano il loro pensiero, e le loro azioni.
È molto importante che i medici conoscano questi diffusi movimenti e, se ritengono ancora validi gli insegnamenti di Claude Bernard, di Koch, di Pasteur di Sabin e di molti altri padri della medicina, ne dimostrino i gravi limiti di praticando quotidianamente quella nobile arte medica che da secoli si basa sulla scienza.


Riccardo De Gobbi e Giampaolo Collecchia


Bibliografia

1) Sean B Carroll: The Denialist Playbook Scientific American, 8 Nov 2020
2) Karl R. Popper: Logica della Scoperta Scientifica Einaudi Edit. Torino 2010
3) Giorgio Bagni et Al.:Introduzione alla logica e al linguaggio matematico Mc Graw-Hill Edit 2010
4) Joan Riviere: Il mondo Interno Raffaello Cortina Edit Milano 2001
5) Vittorio Lingiardi, Fabio Madeddu: I meccanismi di difesa Raffaello Cortina Edit Milano 2002
6) Gianfranco Denes,Luigi Pizzamiglio: Neuropsicologia Zanichelli Edit. Bologna 2003
7) Umberto Galimberti: I miti del nostro tempo. Feltrinelli Edit.Milano 2018
8) Rudolf Otto: Il Sacro SE Edit. Milano 2009

 
Links Correlati
· Inoltre Pensieri e opinioni professionali
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Pensieri e opinioni professionali:
I "codici bianchi" vanno al Pronto Soccorso per propria scelta



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Pensieri e opinioni professionali

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.54 Secondi