Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale

Noi aderiamo ai principi HONcode.Verify here  .

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Pannello utente
· Amministrazione


Who's Online
In questo momento ci sono, 13 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Vuoi accedere ai servizi del sito Scienza E Professione? Registrati Qui


Login
Nickname

Password

Se vuoi diventare un utente del sito puoi iscriverti Cliccando Qui. L'iscrizione permetterą di accedere ai servizi del sito.


 
Betabloccanti riducono la mortalità negli infartuati con BPCO
Pubblicato da dzamperini in data 10/01/2015 00:00
Medicina Clinica Nei pazienti con BPCO ricoverati per infarto miocardico i betabloccanti aumentano la sopravvivenza sia quando vengono prescritti durante il ricovero sia quando i pazienti erano già in trattamento con questi farmaci prima dell'evento acuto.

E' noto che i betabloccanti possono dare, come effetto collaterale, una broncostruzione, per cui, spesso, il medico è riluttante ad usarli nei pazienti con affezioni respiratorie come l'asma bronchiale e la broncopatia cronica ostruttiva (BPCO).

Tuttavia i betabloccanti sono farmaci molto utili in alcune cardiopatie come per esempio la cardiopatia ischemica e lo scompenso cardiaco.
Come comportarsi quando nel paziente con BPCO coesistono condizioni morbose che indicano fortemente l'uso dei betabloccanti?

In questi casi si tende a preferire i betabloccanti cardioselettivi per il loro minor impatto sull'albero bronchiale. Infatti l'azione dei betabloccanti cardioselettivi si esercita soprattutto sui recettori beta 1 cardiaci ed in misura minore sui recettori beta 2 bronchiali.

In realtà ci sono studi che suggeriscono che il timore di usare i betabloccanti nella BPCO potrebbe essere infondato e che questi farmaci potrebbero addirittura ridurre la mortalità [1,2].

Anche uno studio osservazionale di coorte inglese conclude che i betabloccanti usati nei pazienti con BPCO ed infarto miocardico migliora la sopravvivenza [3].

Lo studio ha valutato i dati clinici di oltre 1000 pazienti affetti da BPCO e ricoverati per un primo infarto miocardico. Il trattamento con betabloccanti iniziato durante il ricovero risultava associato ad un aumento della sopravvivenza dopo un follow up medio di poco meno di 3 anni. Un aumento della sopravvivenza era evidiente anche nei pazienti che già erano in trattamento con betabloccanti prima dell'infarto.

Ovviamente si tratta di uno studio osservazionale con tutti i limiti legati a questo tipo di disegno.

Però i dati attualmente a nostra disposizione sembrano indicare che i betabloccanti non dovrebbero essere negati ai pazienti con BPCO qualora esistano condizioni cliniche che ne indicano fortemente l'uso. A nostro avviso, però, prudenza e attento monitoraggio dovrebbe essere usati nei casi di forme respiratorie gravi.

Renato Rossi

Bibliografia
1. Rutten FH et al. β-Blockers May Reduce Mortality and Risk of Exacerbations in Patients With Chronic Obstructive Pulmonary Disease.
Arch Intern Med. 2010 may 24;170(10):880-887

2. http://www.pillole.org/public/aspnuke/news.asp?id=5248

3. Quint JK et al. Effect of β blockers on mortality after myocardial infarction in adults with COPD: population based cohort study of UK electronic healthcare records.
BMJ 2013;347:f6650
 
Links Correlati
· Inoltre Medicina Clinica
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Medicina Clinica:
Quando ripetere una colonscopia, se negativa?



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Medicina Clinica

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.57 Secondi