Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale

Noi aderiamo ai principi HONcode.Verify here  .

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Pannello utente
· Amministrazione


Who's Online
In questo momento ci sono, 37 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Vuoi accedere ai servizi del sito Scienza E Professione? Registrati Qui


Login
Nickname

Password

Se vuoi diventare un utente del sito puoi iscriverti Cliccando Qui. L'iscrizione permetterą di accedere ai servizi del sito.


 
Permessa l' investigazione sulla realta' della malattia
Pubblicato da dzamperini in data 24/10/2016 00:00
Normative di interesse sanitario


La malattia del lavoratore non puo' sempre essere validamente attestata da un certificato medico: e' ammessa, oltre alla contestazione basata su controlli medici, anche la verifica oggettiva documentata a seguito di investigazioni che ne annulla la validita'. Le investigazioni sono lecite purche' estranee all' attivita' lavorativa vera e propria.
(Cass. 17113 /2016)


I fatti: 
Un lavoratore, assente per malattia a seguito di una dichiarata lombalgia, era stato sottoposto a controllo investigativo dall' Aziendache aveva rilevato il compimento, da parte del lavoratore stesso, di numerose azioni e movimenti incompatibili con la patologia dichiarata.
A seguito a cio' il lavoratore era stato licenziato per "simulazione fraudolenta dello stato di malattia". 

Il lavoratore ha presentato ricorso in Cassazione, che pero' lo ha respinto: la certificazione medica attestante lo stato di malattia perde di credibilità se sussistono elementi di fatto idonei a dimostrare che la malattia non esiste o, comunque, che essa non e' tale da impedire il regolare svolgimento della prestazione lavorativa.

I datori di lavoro, hanno sottolineato i magistrati, possono legittimamente investigare, anche attraverso apposite agenzie, sulle condotte dei propri lavoratori se c'e' il sospetto che tali condotte possano influenzare in maniera negativa l'adempimento della prestazione dedotta in contratto. E' quindi sufficiente, per lo svolgimento dell' attivita' investigativa, il solo sopetto di irregolarita'.

Le agenzie, in ogni caso, non possono sconfnare nella vigilanza dell'attività lavorativa vera e propria, in quanto l'articolo 3 dello Statuto dei lavoratori riserva questo aspetto unicamente al datore di lavoro e ai suoi collaboratori. L' attivita' di controllo per verificare l' effettiva condizione di malattia non e' ostacolata ne' dal principio di buona fede ne' dal divieto di cui all'articolo 4 dello Statuto dei lavoratori, dato che il datore di lavoro può decidere autonomamente quando e come compiere i controlli anche occulti e dato che il prestatore d'opera deve operare diligentemente per tutto il rapporto di lavoro.

Il licenziamento veniva percio' confermato.

Daniele Zamperini
 
Links Correlati
· Inoltre Normative di interesse sanitario
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Normative di interesse sanitario:
Tutti in pensione alla stessa eta': lo dispone la CEE



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Normative di interesse sanitario

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.57 Secondi