Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale



Mezzo secolo di professione Medica.

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Amministrazione


 
Procedimento disciplinare e sospensione per i "furbetti del cartellino"
Pubblicato da dzamperini in data 06/12/2016 00:00
Normative di interesse sanitario

Vita più dura per gli assenteisti della Pubblica Amministrazione con l'entrata in vigore del nuovo decreto legislativo n. 116 del 20 giugno 2016 (Riforma Madia)



La nuova norma disciplina le norme in materia di licenziamento disciplinare nella pubblica amministrazione, con una serie di disposizioni rigide e accelerate (sospensioni e licenziamenti accelerati) ma anche gravi sanzioni a carico di chi deve vigilare.

Viene definita la "falsa attestazione della presenza in servizio" come qualunque modalità fraudolenta posta in essere, anche avvalendosi di terzi, per far risultare il dipendente in servizio o comunque trarre in inganno l'amministrazione circa il rispetto dell'orario di lavoro dello stesso.

Il nuovo comma 3-bis introduce un nuovo procedimento disciplinare "accelerato" attuabile anche solo dal fatto di cogliere il soggetto in flagranza di reato e/o dell’esistenza di riprese video. 
Tale procedimento disciplinare, a differenza dei procedimenti ordinari (da concludersi entro 60 giorni o in certi casi anche 120 giorni) si deve concludere in 30 giorni e prevede 48 ore per la contestazione dell’addebito. Durante la sospensione, al dipendente colto sul fatto e' dovuto solo un assegno alimentare e non lo stipendio

 E' onere del Responsabile della struttura (a scanso di pesanti sanzioni)  contestare l’addebito entro 48 ore, sospendere il dipendente e trasmettere all’Ufficio procedimenti disciplinari (UPD) gli atti di un procedimento già avviato. Il dipendente e’ convocato, per il contraddittorio a sua difesa, con un preavviso di almeno 15 giorni ma tale termine sembra non essere tassativo.

Entro 15 giorni va effettuata la denuncia al pubblico ministero e la segnalazione alla competente procura regionale della Corte dei conti per un eventuale risarcimento.

Sono stati criticati i tempi troppo stretti che, trattandosi di una sanzione grave, quale quella del licenziamento, potrebbero essere causa di ingiusti giudizi e di limitazione del diritto di difesa, tuttavia le regole rimangono quelle qui esposte finche' il legislatore non riterra' di modificarle.

Daniele Zamperini
 
Links Correlati
· Inoltre Normative di interesse sanitario
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Normative di interesse sanitario:
Tutti in pensione alla stessa eta': lo dispone la CEE



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Normative di interesse sanitario

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.32 Secondi