Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale



Mezzo secolo di professione Medica.

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Amministrazione


 
I benefici della Legge 104 estesa anche ai conviventi
Pubblicato da dzamperini in data 16/12/2016 00:00
Normative di interesse sanitario


La Corte Costituzionale (n. 213/2016) ha esteso i benefici della L. 104/92 anche ai conviventi delle persone affette da disabilita', per cui i permessi dal lavoro non sono piu' limitati ai coniugi e parenti fino al secondo grado, ma anche ai partner non sposati dei disabili.
Daniele Zamperini


La Consulta ha anche espresso un principio generale che andra' preso in considerazione in sede interpretativa: il diritto alla salute psico-fisica di ogni cittadino con handicap va garantito e tutelato "sia come singolo che in quanto facente parte di una formazione sociale", intesa come "ogni forma di comunità, semplice o complessa, idonea a consentire e favorire il libero sviluppo della persona nella vita di relazione".
In base a tale principio e' considerata incostituzionale la limitazione dei benefici ai soli coniugi e parenti di secondo grado.
Nel caso specifico dei conviventi non sposati l' affermazione e' categorica: "e' irragionevole che nell’elencazione dei soggetti legittimati a fruire del permesso mensile ... non sia incluso il convivente della persona con handicap in situazione di gravità".
Secondo la sentenza della Corte  l’esclusione dei conviventi dal beneficio di permesso dal lavoro e assistenza al cittadino con handicap viola gli articoli 2, 3 e 32 della Costituzione.

I benefici: 
La Legge 104 del 5 febbraio 1992 stabilisce all’art. 33 che "il lavoratore dipendente, pubblico o privato, che assiste persona con handicap in situazione di gravità", con grado di parentela fino al secondo grado, "ha diritto a fruire di tre giorni di permesso mensile retribuito".
Il diritto è esteso ai parenti entro il terzo grado qualora i genitori o il coniuge della persona con handicap abbiano compiuto i sessantacinque anni di età oppure siano anch’essi affetti da patologie invalidanti. Il beneficio, tuttavia, "non può essere riconosciuto a più di un lavoratore dipendente per l’assistenza alla stessa persona" e puo' subire limitazioni in base ad altri parametri. 

Daniele Zamperini
 
Links Correlati
· Inoltre Normative di interesse sanitario
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Normative di interesse sanitario:
Tutti in pensione alla stessa eta': lo dispone la CEE



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Normative di interesse sanitario

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.31 Secondi