Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale

Noi aderiamo ai principi HONcode.Verify here  .

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Pannello utente
· Amministrazione


Who's Online
In questo momento ci sono, 17 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Vuoi accedere ai servizi del sito Scienza E Professione? Registrati Qui


Login
Nickname

Password

Se vuoi diventare un utente del sito puoi iscriverti Cliccando Qui. L'iscrizione permetterà di accedere ai servizi del sito.


 
Tutti con la mascherina. Quando puo’ essere reato?
Pubblicato da dzamperini in data 05/04/2021 00:00
Normative di interesse sanitario


Il fatto di girare tutti con il volto coperto ha destato l’ interesse dei giuristi, che si sono interrogati sulla liceita’ e i limiti di questa condotta.


Le norme in materia:

La prima norma che vieta questa condotta è l'art. 85 del Testo Unico di Pubblica Sicurezza (R.D. 18 giugno 1931, n. 773): “E' vietato comparire mascherato in luogo pubblico. 2. Il contravventore è punito con l'ammenda… E' vietato l'uso della maschera nei teatri e negli altri luoghi aperti al pubblico, tranne nelle epoche e con l'osservanza delle condizioni che possono essere stabilite dall'autorità locale di pubblica sicurezza con apposito manifesto...”.
 
La seconda invece è l'art. 5 della legge n. 152/1975, che contiene le disposizioni a tutela dell'ordine pubblico, la quale prevede che: "E' vietato l'uso di caschi protettivi, o di qualunque altro mezzo atto a rendere difficoltoso il riconoscimento della persona, in luogo pubblico o aperto al pubblico, senza giustificato motivo. E' in ogni caso vietato l'uso predetto in occasione di manifestazioni che si svolgano in luogo pubblico o aperto al pubblico, tranne quelle di carattere sportivo che tale uso comportino”
 
Quindi il divieto del volto coperto è previsto quando un soggetto circoli o si trovi in un luogo pubblico, aperto al pubblico o partecipa a una manifestazione che si svolge in questi luoghi. L'uso del casco protettivo o di altre coperture del volto e’ ammesso solo quando è previsto per la pratica di un certo sport e nei casi in cui sussiste un giustificato motivo (es.: il casco del motociclista).

Le norme pero’ vanno intese in senso estensivo, in quanto la giurisprudenza ha ritenuto di dover punire il mascheramento anche in casi particolari.
Ad esempio la Cassazione ( n. 26476/2020) ha confermata la condanna di certi attivisti politici per aver indossato caschi protettivi nel corso di una manifestazione pubblica. I soggetti erano stati imputati del reato di cui agli artt. 110 c.p e 5 della legge n. 152/1975 perché nel corso di una manifestazione politica hanno indossato caschi protettivi o comunque mezzi finalizzati a rendere più difficile il loro riconoscimento.

Un’ altra sentenza (n. 14371/2020) ha ritenuto illecita e sanzionabile la condotta di un soggetto che , durante una manifestazione sportiva, copriva il volto con la sciarpa e il cappuccio della felpa per rendere difficoltosa la propria identificazione mentre lanciava petardi. 
"E' pacifico, infatti, sia che il gesto compiuto rendeva più difficile il riconoscimento del soggetto sia che il travisamento era stato compiuto proprio poco prima del lancio di fumogeni e petardi: è stato dunque accertato che l'imputato aveva inteso impedire in propria identificazione come autore del lancio del materiale pirotecnico."
Viene quindi introdotta la scriminante della finalita’ del mascheramento.

Un terzo caso riguarda invece la contrapposizione tra l'esigenza di garantire l'ordine pubblico e quella di riconoscere il libero esercizio della libertà religiosa. 
Una delibera regionale aveva disposto il divieto ingresso all'interno delle strutture ospedaliere di tutti i soggetti con il volto coperto, comprese le donne con burqa e niqad. 
Tale norma veniva contestata sulla base di subbosta discriminazione religiosa e di genere.
La Corte d’ Appello di Milano (28 ottobre 2019) giungeva a diverse conclusioni:
"Non può certamente essere attribuito alla delibera in questione un carattere discriminatorio, anzitutto per la sua genericità e per avere correttamente messo in relazione la impossibilità di identificare una persona, in quanto con volto coperto, in determinati luoghi pubblici con problemi di ordine pubblico e sicurezza …  senza che vi sia stata alcuna violazione di riserva di legge, avendo la delibera richiamato espressamente la legge 152/75 (c.d. legge Reale) … La Corte condivide pertanto l'impostazione del Tribunale che ha valutato come proporzionato e ragionevole lo "svantaggio" imposto dal cartello alle donne che indossano il velo integrale per motivi religiosi, in quanto limitato nel tempo e circoscritto nel luogo SSR e giustificato da ragioni di pubblica sicurezza."

In conclusione: girare col volto coperto puo’ essere lecito o illecito a seconda del luogo e/o delle circostanze. Una disposizione in tal senso, quindi, non puo’ avere valore assoluto ma va rapportata alla situazione, alle finalita’ e alle regole piu’ attinenti al momento. Sebbene la norma generale ne stabilisca in primo luogo l’ illiceita’ diviene invece lecito (e in certi casi addirittura imperativo) coprire il volto, soprattutto se con strumenti protettivi (i caschi di motociclisti e le mascherine ).

Daniele Zamperini

 
Links Correlati
· Inoltre Normative di interesse sanitario
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Normative di interesse sanitario:
Tutti in pensione alla stessa eta': lo dispone la CEE



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Normative di interesse sanitario

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.64 Secondi