Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale



Mezzo secolo di professione Medica.

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Amministrazione


 
Una patologia in fase di diffusione: l' Ortoressia Nervosa
Pubblicato da dzamperini in data 19/05/2009 00:00
Archivio storico
L’ortoressia è una patologia nervosa, descritta inizialmente nel 1994 da Steven Bratman, a sua volta ortoressico.
La patologia si configura come una ossessione, da parte della persona, di mangiare sano.



L‘ossessione si spinge, a volte, fino al punto di condizionare pesantemente la vita del soggetto: spesso, infatti, le persone che soffrono di ortoressia arrivano ad un livello ossessivo di controllo della purezza del cibo che mangiano.

Ma l’ortorexia è solo una patologia legata alla cattiva educazione alimentare?

Bratman giunse, dopo diversi studi longitudinali su ortoressici, alla conclusione che la patologia nascondeva qualcosa di più che cattiva educazione alimentare.

In maniera simile a patologia analoghe, come l’anoressia o la bulimia, il cibo non era semplicemente cibo, ma era piuttosto investito di un valore simbolico che andava ben oltre il semplice valore pratico.

Scegliere il cibo sano, sceglierlo sempre più sano, fino ad arrivare ad una discriminazione anche in base alla confezione con cui veniva trasportato, diventava la risposta alle angosce intrapsichiche e ai conflitti della persona.

Il controllo del cibo diventa il controllo dell’ansia: conoscere tutte le etichette dei cibi in vendita, poteva sublimare la perdita di controllo sul proprio corpo.

Uno dei tratti comuni dell’ortoressico, inoltre, è la sua convinzione, dovuta al vissuto interno del cibo, di essere superiori agli altri. Se è vero che “siamo quello che mangiamo”, un ortoressico mangia eccellentemente, e quindi è a sua volta eccellente.

Questa semplice equazione porta, però, a sgradevoli conseguenze nella vita sociale.

Come può, infatti, un ortoressico accettare di mangiare un cibo non “puro”? e nel contempo come può frequentare amicizie e conoscenze, dove spesso è giudicato scortese non condividere del cibo (sia esso anche un semplice caffè, o una fetta di torta ad un compleanno)?

Ma quanto è diffusa questa patologia non ancora ufficiale?

Come gli altri disturbi alimentari, l’ortoressia nervosa colpisce prevalentemente la media borghesia dei paesi industrializzati. L’area sociale di diffusione è in gran parte sovrapponibile a quella che viene colpita dalle varie psicosi alimentari: mucca pazza, OGM, aviaria, ecc.

Un'indagine Swg, nel Novembre 2004 ha mostrato come il 71% degli italiani fosse molto attento alla propria alimentazione.
Una ulteriore ricerca di Astra-Demoskopea è emerso che il 37,3% legge ossessivamente le etichette.
A questi dati si aggiungono quelli ricavati da uno studio dell'università La Sapienza di Roma, condotto su un campione di 404 soggetti a rischio di ortoressia nervosa, dei quali 28 (con forte prevalenza maschile) sono risultati effettivamente colpiti da sindrome ossessivo-compulsiva per i cibi sani.
 
Guido Zamperini - 2006
Fonte:
http://www.consorzioaliment.it/osscibologiaall.asp#
http://www.orthorexia.com/
 
 
Links Correlati
· Inoltre Archivio storico
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Archivio storico:
Certificato di malattia nei giorni festivi



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 4
Voti: 1


Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Medicina Clinica

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.32 Secondi