Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale

Noi aderiamo ai principi HONcode.Verify here  .

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Pannello utente
· Amministrazione


Who's Online
In questo momento ci sono, 23 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Vuoi accedere ai servizi del sito Scienza E Professione? Registrati Qui


Login
Nickname

Password

Se vuoi diventare un utente del sito puoi iscriverti Cliccando Qui. L'iscrizione permetterą di accedere ai servizi del sito.


 
I Gavettoni: da scherzo a reato perseguibile
Pubblicato da dzamperini in data 16/06/2009 00:00
Normative di interesse sanitario I gavettoni sono reato; il danno va risarcito anche se non c'e' dolo (Cassazione sent. n.12401/2009 )

Si puo' immaginare lo spavento dell' automobilista che si era visto andare in frantumi il parabrezza.
Ma questa volta non si trattava del solito sasso lanciato da un cavalcavia, bensi' di un palloncino pieno d' acqua.
Gli autori dello sfortunato gavettone erano stati poi identificati: si trattava di quattro giovani che, denunciati per danneggiamento, erano stati assolti in primo grado ma condannati in appello ad una pena di sei mesi di carcere con l'aggiunta del risarcimento del danno.
I ragazzi si erano quindi rivolti alla Cassazione che, con sentenza n.12401/2009 ha in parte sconfessato (in senso favorevole ai giovani) la pena della reclusione inflitta dalla Corte d' Appello, soprattutto perche' in assenza di aggravanti si deve applicare la pena "maggiormente favorevole", e dunque la sola pena pecuniaria.
La Corte ha chiarito che il lancio dei gavettoni costituisce comunque reato e si rischia pertanto una condanna ed una pena pecuniaria per danneggiamento, in quanto il dolo sussiste anche se nell'intenzione di chi lancia palloncini d'acqua non c'è la volontà di causare danni.
"Sussiste—dice  la Corte—l'elemento intenzionale del reato di danneggiamento, nella forma del dolo eventuale, nell'ipotesi in cui gli agenti, mediante il lancio di palloncini pieni d'acqua, provochino la rottura di un oggetto in transito nel raggio d'azione del lancio, configurandosi tale forma di dolo anche quando l'agente si sia rappresentato come probabile o possibile anche un evento diverso da quello voluto e, cio', nonostante abbia agito ugualmente accettando il rischio del suo verificarsi".
Poiche' la pena prevista dall'art. 635 c.p. si prescrive in cinque anni, i ragazzi si sono salvati anche dalla multa, ma non dal risarcimento dei danni al malcapitato automobilista.

Pina Onotri
 
Links Correlati
· Inoltre Normative di interesse sanitario
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Normative di interesse sanitario:
Tutti in pensione alla stessa eta': lo dispone la CEE



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Normative di interesse sanitario

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.46 Secondi