Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale



Mezzo secolo di professione Medica.

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Amministrazione


 
L'OPINIONE SU... decesso in assenza del medico
Pubblicato da dzamperini in data 13/03/2024 00:00
Normative di interesse sanitario


Chiede un medico di famiglia. 
Sono stato chiamato a casa di un paziente deceduto per cause certamente naturali in mia assenza. Ma come posso compilare il certificato di constatazione di decesso (completo delle cause e dell’orario di morte) se io non ho assistito? Posso far riferimento a quanto riferito dai famigliari? 


Innanzitutto va sottolineato che, qualora un medico venga chiamato a constatare la morte di una persona, egli non deve affidarsi a quanto riferitogli da terzi, ma deve visitare personalmente la salma per verificarne l’ effettivo decesso in quanto, prima del suo verdetto, la morte e’ soltanto “presunta”. 

Diverse prununce giurisprudenziali hanno attribuito la fattispecie di reato (dal falso all’ omissione di atti d’ ufficio) all’ atto di certificare un decesso senza visita del corpo. 

La normativa dispone poi che il certificato di constatazione del decesso debba sempre indicare, a norma di legge, il luogo, la data e l’ora in forma non equivoca e precisa.
Non e’ obbligatorio riportare in tale circostanza la diagnosi di morte, anche se puo' essere utile farlo.

Come abbiamo gia’ esposto in altre occasioni, il certificato di constatazione di decesso resta valido e regolare anche se il medico, come spesso avviene, venga chiamato solo in un momento successivo trovando il paziente gia’ deceduto. 
E’ stato chiarito dalla  circ. 24.6.93 n. 24 Min. Sanita', G.U. n. 158 del 3.7.93  che il medico non debba essere obbligatoriamente presente nel momento del decesso, tuttavia egli deve specificarne l’ orario esatto in termini precisi e non equivoci (possono insorgere ad esempio problemi legati a questioni ereditarie).

E’ evidente che il medico dovra’ quindi ricostruire l’ ora dell' evento basandosi sulle sue conoscenze tanatologiche e professionali (ad es. la temperatura corporea, la rigidita’ del corpo ecc.). Spesso in effetti puo' coincidere con quanto riferito.

In ogni caso nei certificati di constatazione di decesso (e sul successivo modulo ISTAT) vanno eliminate tutte le formule dubitative o i riferimenti a quanto riferito da terzi, in quanto la legge non consente tali elementi.

 
Links Correlati
· Inoltre Normative di interesse sanitario
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Normative di interesse sanitario:
Tutti in pensione alla stessa eta': lo dispone la CEE



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Normative di interesse sanitario

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.38 Secondi