Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale



Mezzo secolo di professione Medica.

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Amministrazione


 
Lí ambulanza: precedenza al semaforo ma con prudenza
Pubblicato da dzamperini in data 19/06/2024 00:00
Normative di interesse sanitario


 Le deroghe riconosciute all’ ambulanza quando circola debitamente segnalata con sirena e luci non sono assolute, e non comportano che sia anche autorizzata a creare situazioni di rischio per altre persone (Cass 4316/2024)


I fatti: 
un’ ambulanza con dispositivi di segnalazione visiva e acustica in funzione, traversava un semaforo rosso venando a collisione con uno scooter con a bordo due ragazzi minorenni. Nello scontro i due giovani avevano riportato delle lesioni personali gravi.

Le Corti di merito riconoscevano un concorso di colpa tra entrambi i conducenti coinvolti: nei confronti del conducente dell’ ambulanza (70%) era stata contestata la violazione delle norme del Codice della Strada in quanto, in occasione dell'attraversamento dell'incrocio regolato da impianto semaforico con presenza di attraversamenti pedonali in tutti e quattro i rami, aveva proceduto senza "osservare le regole di prudenza, attenzione e diligenza, ovvero senza soluzione di continuità e senza prestare attenzione a chi, come il conducente del ciclomotore, aveva già impegnato l'area di intersezione".

Veniva rilevato che “ l'impatto fra i due mezzi era stato determinato in misura preponderante dalla condotta negligente (dell'imputato), che, approssimandosi all'incrocio, aveva violato il dovere di osservare le regole generali di prudenza, e in misura minore anche alla condotta di guida colposa (della persona offesa), conducente del ciclomotore, il quale, aveva violato il dovere di moderare la velocità e arrestare la marcia, una volta percepita la segnalazione visiva e acustica di emergenza".

Il conducente del motociclo infatti non aveva tenuto nel debito conto l’ arrivo dell’ ambulanza, seppure segnalata, concorrendo colposamente al sinistro nella misura del 30%.

L’ autista dell’ ambulanza aveva proposto ricorso dinanzi alla Corte di Cassazione.

La Corte respingeva il ricorso dichiarandolo inammissibile condannato il ricorrente al pagamento delle spese processuali.

A proposito della distribuzione del concorso di colpa, la Corte sottolineava che "L'art. 177, comma 2, CdS prevede che i conducenti dei autoveicoli e dei motoveicoli adibiti a servizi di (…) autoambulanze, (…), qualora usino congiuntamente il dispositivo acustico supplementare di allarme e quello di segnalazione visiva a luce lampeggiante blu, non sono tenuti a osservare gli obblighi, i divieti e le limitazioni relativi alla circolazione, le prescrizioni della segnaletica stradale e le norme di comportamento in genere, ad eccezione delle segnalazioni degli agenti del traffico e nel rispetto comunque delle regole di comune prudenza e diligenza".

Di conseguenza e’ costante la giurisprudenza di legittimità, ha ricordato la Corte, che non esonera in ogni caso il conducente di autoambulanze dall'osservanza delle regole di comune prudenza e diligenza; alla disciplina derogatoria contenuta nel Codice della Strada non puo’ conseguire che il conducente delle autoambulanze sia anche autorizzato "a creare ingiustificate situazioni di rischio per altre persone o che non debba tener conto di particolari situazioni della strada o del traffico o di altre particolari circostanze adeguando ad esse la sua condotta di guida".

Il ricorso quindi era dichiarato inammissibile e veniva confermato il concorso di colpa nelle percentuali sopra indicate.

Daniele Zamperini

 
Links Correlati
· Inoltre Normative di interesse sanitario
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Normative di interesse sanitario:
Tutti in pensione alla stessa eta': lo dispone la CEE



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Normative di interesse sanitario

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.45 Secondi