Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale

Noi aderiamo ai principi HONcode.Verify here  .

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Pannello utente
· Amministrazione


Who's Online
In questo momento ci sono, 29 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Vuoi accedere ai servizi del sito Scienza E Professione? Registrati Qui


Login
Nickname

Password

Se vuoi diventare un utente del sito puoi iscriverti Cliccando Qui. L'iscrizione permetterą di accedere ai servizi del sito.


 
Vitamina D, calcio, fratture e cadute e altro - Terza parte
Pubblicato da dzamperini in data
Medicina Clinica


Una rivisitazione su un argomento di grande interesse pratico: l'ipovitaminosi D e gli effetti della supplementazione vitaminica sulla prevenzione delle fratture, del rischio di caduta e delle neoplasie.


 Vitamina D, calcio, fratture e cadute e altro - Terza parte  
 Inserito il 22 ottobre 2017 da admin. - reumatologia - segnala a: facebook  Stampa la Pillola  Stampa la Pillola in pdf  Informa un amico  Ascolta con webReader


 Una rivisitazione su un argomento di grande interesse pratico: l'ipovitaminosi D e gli effetti della supplementazione vitaminica sulla prevenzione delle fratture, del rischio di caduta e delle neoplasie.


 Nella seconda pillola dedicata alla vitamina D abbiamo visto che esistono molte revisioni sistematiche e metanalisi sulla supplementazione con vitamina D (associata o meno al calcio). Non sempre i risultati sono tra loro concordanti e il medico pratico corre il rischio di trovarsi, per certi versi, spaesato.

A parere di chi scrive alcuni suggerimenti potrebbero essere quelli riassunti nel box sottostante.


1. Il dosaggio della vitamina D in popolazioni non selezionate (screening) non sembra giustificato.

2. Il dosaggio è utile invece nei pazienti in cui esiste il sospetto fondato di una carenza (per esempio se vi sono sintomi come astenia e artro-mialgie non responders alla terapia standard) o in caso di iperparatiroidismo secondario.
Puo' essere utile anche in caso di soggetti asintomatici ma a rischio di ipovitaminosi: malassorbimento (per esempio celiachia, fibrosi cistica, morbo di Crohn), obesità, uso di cortisonici, anticonvulsivanti, antiretrovirali, immunosoppressori, insufficienza epatica o renale, gravidanza e allattamento.
E' utile dosare la vitamina D anche in soggetti anziani che sono andati incontro ad una caduta, soggetti con pelle scura e in coloro che non si espongono adeguatamemnte alla luce solare. Ricordiamo che l'esposizione alla luce solare per 15-20 minuti al giorno è in genere sufficiente a garantire un' adeguata sintesi di vitamina D.

3. Negli anziani istituzionalizzati gli studi hanno dimostrato che la carenza di vitamina D è pressochè costante per cui il dosaggio è superfluo e la supplementazione indicata.
Il dosaggio è inutile anche in coloro che stanno assumendo un farmaco per l'osteoporosi in quanto in questo caso è previsto che la terapia sia sempre associata alla supplementazione di vitamina D e calcio.

4. La supplementazione con vitamina D eventualmente associata a calcio è giustificata anche nei pazienti con iperparatiroidismo secondario e in caso di accertata ipovitaminosi soprattutto in presenza di sintomi. Le evidenze disponibili non giustificano invece una supplementazione generalizzata in popolazioni non selezionate.



Ma qual è il comportamento da tenere di fronte ad un paziente a cui sia stato richiesto il dosaggio della vitamina D?
Come abbiamo visto nella prima parte di questa miniserie non esiste un consenso generale su quali siano i valori di riferimento da considerare ottimali. 

Diamo alcuni suggerimenti pratici del comportamento da tenere in base ai valori della 25(OH)D, avvertendo che si tratta dell'opinione di chi scrive basata soprattutto su quanto riportato in un editoriale da alcuni degli autori delle linee guida dello IOM [1].

1) Per valori superiori o uguali a 20 ng/mL: nessuna supplementazione.

2) Per valori inferiori o uguali a 12,5 ng/mL: supplememtazione. 

3) Per valori intermedi: la supplementazione può essere prevista per alcune categiorie a rischio (per esempio gravidanza e allattamento, anziani viventi in comunità, presenza di osteopenia, scarsa esposizione alla luce solare), mentre per soggetti in apparente buona salute e senza fattori di rischio si può consigliare solo una maggior esposizione alla luce solare e un maggior introito di cibi contenenti vitamina D (per esempio olio di fegato di merluzzo, sardine, tonno, salmone, sgombro, anguilla, uova, etc.)


Renato Rossi


Bibliografia

1. Manson JE et al. Vitamin D deficiency. Is there really a pandemic? N Engl J Med 2016 Nov 16; 375:1817-1820.

 
Links Correlati
· Inoltre Medicina Clinica
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Medicina Clinica:
Quando ripetere una colonscopia, se negativa?



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Medicina Clinica

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.53 Secondi