Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale

Noi aderiamo ai principi HONcode.Verify here  .

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Pannello utente
· Amministrazione


Who's Online
In questo momento ci sono, 30 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Vuoi accedere ai servizi del sito Scienza E Professione? Registrati Qui


Login
Nickname

Password

Se vuoi diventare un utente del sito puoi iscriverti Cliccando Qui. L'iscrizione permetterą di accedere ai servizi del sito.


 
Quando ripetere una colonscopia, se negativa?
Pubblicato da dzamperini in data 11/06/2009 00:00
Medicina Clinica Uno studio suggerisce che dopo una colonscopia negativa possono essere adeguati intervalli di screening di 5 o più anni

Questo studio si proponeva di valutare il rischio di sviluppare un cancro del colon dopo 5 anni da una prima colonscopia negativa.
Al baseline sono stati identificati tramite screening endoscopico 2436 soggetti senza adenomi del colon. Di questi il 51,6% (n = 1256) vennero di nuovo sottoposti a colonscopia in media 5 anni dopo.
L'età media di questo gruppo, sempre al baseline, era di 56,7 anni (56,7% uomini).
Alla seconda colonscopia non venne riscontrato alcun caso di cancro del colon.
Uno o più adenomi furono diagnosticati al 16% dei partecipanti (n = 201), furono riscontrati 19 adenomi avanzati (10 a livello distale rispetto alla flessura splenica) in 16 soggetti (1,3%).
Il rischio di sviluppare un adenoma avanzato non era diverso tra chi al baseline non aveva polipi iperplastici e chi li aveva.
Gli uomini presentarono un rischio di adenoma di qualsiasi tipo e di adenoma avanzato maggiore rispetto alle donne.
 
Gli autori concludono che nei soggetti che ad uno screening iniziale non sia diagnosticata una neoplasia del colon, il rischio di sviluppare un cancro colorettale è molto basso a distanza di 5 anni. Anche il rischio di adenoma avanzato è basso (maggiore negli uomini che nelle donne).
Tutto questo conferma che un intervallo di 5 o più anni dopo una colonscopia normale è appropriato.
 
Fonte:
Imperiale TF et al. Five-Year Risk of Colorectal Neoplasia after Negative Screening Colonoscopy
N Engl J Med 2008 Sept 18; 359:1218-1224
 
Commento di Renato Rossi
Anche se non sono per il momento disponibili i risultati degli studi in corso, numerose linee guida consigliano lo screening del cancro del colon con esame endoscopico.
Tuttavia non è noto quale sia l'intervallo ottimale tra un esame e l'altro. Alcuni ritengono che, siccome la colonscopia è un esame invasivo che può essere gravato anche da complicanze gravi, seppur rare, e da una ridotta compliance, ci si potrebbe accontentare di un controllo eseguito verso i 55-60 anni (once a life) e, se questo è negativo, non proseguire con screening successivi in quanto il rischio di sviluppare in futuro un cancro del colon è basso. Tuttavia questa strategia non è mai stata provata in uno studio clinico randomizzato e controllato. Altri propongono intervalli di screening di 5 o più anni [1].

Lo studio recensito in questa pillola mostra che, in effetti, questa raccomandazione può essere ragionevole: nella popolazione esaminata non si evidenziò, dopo 5 anni da una colonscopia negativa, nessun caso di cancro del colon-retto, mentre adenomi avanzati (considerati importanti precursori del cancro) erano presenti solo in una percentuale molto bassa (1,3%).
Una debolezza dello studio è il fatto che dei 2436 soggetti inizialmente screenati solo poco più della metà si sottopose alla seconda colonscopia e questo potrebbe aver inquinato i risultati trovati. Comunque gli autori hanno compiuto una sensitivity analysis [2] che ha confermato sostanzialmente i dati originali. Studi futuri potranno meglio definire quale dovrebbe essere l'intervallo ottimale in soggetti a rischio medio di neoplasia del colon nei quali una prima colonscopia sia risultata negativa. Probabilmente intervalli di 8-10 anni potrebbero essere un lasso di tempo adeguato per chi decide di aderire allo screening colonscopico.

 
Referenze
1. http://www.pillole.org/public/aspnuke/news.asp?id=2486
2. http://www.pillole.org/public/aspnuke/news.asp?id=3350
 
 
Links Correlati
· Inoltre Medicina Clinica
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Medicina Clinica:
Quando ripetere una colonscopia, se negativa?



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 4.6
Voti: 5


Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Medicina Clinica

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.41 Secondi