Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale

Noi aderiamo ai principi HONcode.Verify here  .

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Pannello utente
· Amministrazione


Who's Online
In questo momento ci sono, 43 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Vuoi accedere ai servizi del sito Scienza E Professione? Registrati Qui


Login
Nickname

Password

Se vuoi diventare un utente del sito puoi iscriverti Cliccando Qui. L'iscrizione permetterą di accedere ai servizi del sito.


 
Come trattare le dispepsia?
Pubblicato da dzamperini in data 10/06/2021 00:00
Medicina Clinica


 Nel paziente con dispesia non precedentemente indagata la strategia "test and threat" sembra preferibile, anche se sono possibili altre scelte.


Di fronte ad un paziente che lamenta sintomi dispeptici mai sottoposti ad accertamenti (dispepsia non indagata) sono possibili vari approcci, ma quale di questi è preferibile?

Per determinarlo è stata effettuata una revisione sistematica della letteratura con successiva metanalisi: in tutto sono stati analizzati 15 studi randomizzati e controllati per un totale di 6162 pazienti.

Le opzioni terapeutiche adottate nei vari studi erano le seguenti:

a) trattamento empirico sintomatico
b) trattamento con un farmaco acido-soppressivo
c) test per Helicobacter Pylori ed eradicazione se test positivo (test and threat)
d) test per Helicobacter Pylori e successiva endoscopia se test positivo
e) immediata endoscopia

In ogni studio veniva riportato lo stato della sintomatologia al termine del follow up (12 mesi).

Si è evidenziato che la strategia migliore è quella denominata "test and threat": alla fine del follow up il rischio relativo di essere ancora sintomatico era dello 0,89% (95%CI 0,78-1,02).
Al secondo posto si è classificata la strategia che prevede l'immediata endoscopia: rischio relativo di essere ancora sintomatico dello 0,90% (95%CI 0,80-1,02).

In realtà, in termini statistici, nessuna delle strategie analizzate risultava inferiore al "test and threat".
Il rischio di essere sottoposti ad una endoscopia risultava minore con il "test and threat" e con il trattamento sintomatico.

La revisione ha valutato anche la soddisfazione del paziente: l'esecuzione immediata dell'endoscopia portava ad una soddisfazione migliore rispetto al "test and threat" e alla soppressione acida.

La percentuale di cancro gastrointestinale risultò bassa in tutti gli studi.

Si può concludere, quindi, che tutte le strategie esaminate sono opzioni valide, anche se "test and threat" ed endoscopia immediata sembrano ottenere le performances migliori.
Vi è da considerare che alcune opzioni hanno dei vantaggi rispetto ad altre: per esempio con "test and threat" e soppressione acida si avrà un minor ricorso all'endoscopia, mentre con l'endoscopia immediata si ottiene una maggior soddisfazione del paziente.

Nel decidere quale scelta adottare si dovrà tener conto anche delle preferenze del paziente: qualcuno preferità tentare, all'inizio, un trattamento empirico, senza ricorrere ad accertamenti, altri preferiranno il "test and threat" oppure la rassicurazione che deriva dall'esecuzione immediata dell'endoscopia. 

Infine da rilevare che la percentuale di cancro gastrointestinale risultava bassa in tutti gli studi esaminati: pertanto differire l'endoscopia ad un eventuale fallimento terapeutico non sembra esporre a rischi particolari.

Ovviamente una endoscopia immediata andrà eseguita nel paziente che, oltre a sintomi dispeptici, lamenta anche segni di allarme: dimagramento, anemizzazione, sanguinamento gastrointestinale, etc.



Renato Rossi


Bibliografia

1. Eusebi LH et al. Effectiveness of management strategies for uninvestigated dyspepsia: systematic review and network mata-analysis. BMJ 2019 Dec 11; 367: I6483.

 
Links Correlati
· Inoltre Medicina Clinica
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Medicina Clinica:
Quando ripetere una colonscopia, se negativa?



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Medicina Clinica

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.59 Secondi