Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale

Noi aderiamo ai principi HONcode.Verify here  .

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Pannello utente
· Amministrazione


Who's Online
In questo momento ci sono, 87 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Vuoi accedere ai servizi del sito Scienza E Professione? Registrati Qui


Login
Nickname

Password

Se vuoi diventare un utente del sito puoi iscriverti Cliccando Qui. L'iscrizione permetterà di accedere ai servizi del sito.


 
Spondiloartriti assiali - Criteri diagnostici
Pubblicato da dzamperini in data 07/08/2022 00:00
Medicina Clinica



In questa seconda pillola sono sintetizzati i criteri diagnostici delle spondiloartriti assiali.


Nelle spondiloartriti gli esami di laboratorio non sono dirimenti. Vi può essere anemia e un aumento della VES e della PCR, ma il Fattore Reumatoide e gli anti-CCP sono generalmente negativi. Il test genetico per la ricerca dell’allele HLA-B27 è utile per la diagnosi, ma solo se valutato insieme con i dati clinici e radiologici perché un test positivo si può avere anche nel 10% circa di soggetti non affetti dalla malattia.

La radiografia della colonna lombo-sacrale e delle articolazioni sacro-iliache è un elemento utilissimo per la diagnosi soprattutto se dimostra segni di sacro-ileite. Vi sono però casi di spondilite assiale (soprattutto iniziali) che pur manifestando sintomi e segni tipici non mostrano segni radiologici (almeno alla radiologia tradizionale) e questo ha portato a classificare la spondilite assiale in due forme, rispettivamente radiologica e non radiologica.

Nella forma radiologica le lesioni vertebrali e a livello delle articolazioni sacro-iliache sono visibili sia alla radiologia tradizionale che alla risonanza magnetica. Nella forma non radiologica non vi sono lesioni visibili alla radiologia tradizionale, però la risonanza magnetica può mostrare segni di osteite e di erosioni ed è molto più sensibile e specifica della radiologia convenzionale.
Le alterazioni iniziali sono rappresentate da osteite ed edema dell’osso; seguono erosioni subcondrali; in seguito compaiono segni di sclerosi, restringimento degli spazi discali e infine, nelle forme che durano da anni, un aspetto tipico della colonna vertebrale detto “a canna di bambù” perché le vertebre appaiono fuse tra loro.

La diagnosi può essere difficile soprattutto nelle forme non radiologiche e il ritardo diagnostico talora è anche di qualche anno. Per facilitare una diagnosi tempestiva sono stati elaborati i criteri clinici ASAS (Assessment of SpondyloArthritis International Society).

Questi criteri, da usare in caso di lombalgia infiammatoria che dura da più di 3 mesi ed è insorta in soggetto con meno di 45 anni, prevedono che la positività per l’allele HLA-B27 sia associata ad almeno altri due dei criteri seguenti:
 anamnesi familiare per spondiloartrite;
 artrite;
 psoriasi;
 anamnesi positiva per lombalgia di tipo infiammatorio;
 malattia infiammatoria cronica intestinale;
 uveite;
 PCR elevata;
 dattilite;
 infiammazione del tendine di Achille;
 risposta ai FANS.
Esistono anche criteri ASAS radiologici: prevedono la presenza alla radiografia tradizionale o alla RM di sacroileite e uno o più dei criteri clinici di spondiloartrite assiale. Il valore predittivo positivo di questi criteri è elevato, di circa il 93% per le forme assiali e dell’89% per le forme non assiali.


Renato Rossi


Bibliografia

1. Magrey MN et al. Recognizing Axial Spondyloarthritis: A Guide for Primary Care
Mayo Clin Proc. November 2020;95(11):2499-2508.

2. Sepriano A et al. Predictive validity of the ASAS criteria for axial and peripheral spondyloarthritis after follow up in the ASAS cohort: A final analysis. Ann Rheum Dis 2016; 75(61034-1042.

 
Links Correlati
· Inoltre Medicina Clinica
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Medicina Clinica:
Quando ripetere una colonscopia, se negativa?



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Medicina Clinica

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.53 Secondi