Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale

Noi aderiamo ai principi HONcode.Verify here  .

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Amministrazione


 
Dapagliflozin nello scompenso con F.E. lievemente ridotta o conservata.
Pubblicato da dzamperini in data 11/12/2022 00:00
Medicina Clinica



Sono stati presentati a Barcellona, al meeting annuale dell’European Society of Cardiology, i risultati dello studio DELIVER.


Lo studio DELIVER ha arruolato 6263 pazienti con scompenso cardiaco e frazione di eiezione > 40% randomizzati a ricevere, oltre alla terapia standard, dapagliflozin /10 mg/die) oppure placebo.
L’endpoint primario era di tipo composto: peggioramento dello scompenso cardiaco (definito come necessità di ricovero o di visita al Pronto Soccorso) o morte da causa cardiovascolare.
Il follow-up è stato in media di 2,3 anni. L’endpoint primario si è verificato nel 16,4% del gruppo dapagliflozin e nel 19,5% del gruppo placebo (HR 0,82; 95%CI 0,73-0,92; p < 0,001).

Il peggioramento dello scompenso si è verificato rispettivamente nel 11,8% e nel 14,5% (HR 0,79; 95%CI 0,69-0,91), i decessi cardiovascolari nel 7,4% e nell’8,3% (HR 0,88; 95%CI 0,74-1,05).
Questi risultati erano simili sia nei pazienti con frazione di eiezione ≥ 60% sia in quelli con valori < 60% e in tutti i sottogruppi prespecificati, inclusi i diabetici e i pazienti con frazione di eiezione migliorata (una nuova categoria introdotta di recente che individua soggetti con scompenso cardiaco che grazie alla terapia standard vede migliorare i valori della frazione di eiezione).

I risultati dello studio sono stati presentati a Barcellona al meeting annuale dell’European Society of Cardiology (ESC) tenutosi dal 26 al 29 agosto 2022. In uno studio precedente [2] il dapagliflozin si era dimostrato efficace anche nei pazienti con scompenso cardiaco e frazione di eiezione ridotta (studio DAPA-HF).

I risultati combinati dei due studi mostrano che il dapagliflozin è utile in tutti i casi di scompenso cardiaco, indipendentemente dal valore della frazione di eiezione. Da ricordare che anche l’empagliflozin [3] si è dimostrato efficace nei casi di scompenso cardiaco a frazione di eiezione conservata [studio EMPEROR-Preserve), anche se in questo caso i benefici del trattamento non si erano visti quando la frazione di eiezione era superiore al 60%.

Da ricordare anche lo studio SOLIST-WHF in cui è stato usato un altro inibitore del SGLT2, il sotagliflozin.
Un’analisi combinata di tutti gli studi in cui sono stati usati questi farmaci nello scompenso cardiaco [4] ne conferma l’efficacia in tutti i pazienti con scompenso cardiaco, indipendentemente dalla frazione di eiezione.

Il messaggio è chiaro: a meno che non vi siano chiare controindicazioni al loro uso gli inibitori del SGLT2 devono entrare a far parte della terapia standard dello scompenso cardiaco, a prescindere dalla presenza o meno di diabete e dal valore della frazione di eiezione.

Renato Rossi


Bibliografia

1. Solomon SD et al for the DELIVER Trial Committees and Investigators. Dapagliflozin in Heart Failure with Mildly Reduced or Preserved Ejection Fraction. N Eng J Med. Pubblicato online il 27 agosto 2022. DOI: 10.1056/NEJMoa2206286

2. http://www.pillole.org/public/aspnuke/news.asp?id=7240

3. http://www.pillole.org/public/aspnuke/news.asp?id=7739

4. Vaduganathan M et al. SGLT-2 inhibitors in patients with heart failure: a comprehensive meta-analysis of five randomised controlled trials. Lancet. Pubblicato online il 27 agosto 2022.
DOI:https://doi.org/10.1016/S0140-6736(22)01429-5

 
Links Correlati
· Inoltre Medicina Clinica
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Medicina Clinica:
Quando ripetere una colonscopia, se negativa?



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Medicina Clinica

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.51 Secondi