Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale

Noi aderiamo ai principi HONcode.Verify here  .

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Amministrazione


 
Quando assumere gli antipertensivi? Mattino o sera?
Pubblicato da dzamperini in data 19/12/2022 00:00
Medicina Clinica


Secondo lo studio TIME non vi sono differenze per quanto riguarda gli esiti clinici tra la somministrazione mattutina o serale degli antipertensivi.


Nello studio noto come Hygia Chronotherapy Trial [1] si era dimostrato che la somministrazione prima di andare a letto (bed time) dei farmaci antipertensivi è in grado di ridurre gli eventi cardiovascolari del 45% rispetto alla somministrazione durante la giornata.

Al meeting annuale dell’European Society of Cardiology tenutosi a Barcellona dal 26 al 29 agosto 2022 sono stati presentati i risultati dello studio TIME che ha arruolato 21.104 pazienti ipertesi (età media 65 anni, 14% diabetici, 13% con precedenti eventi cardiovascolari) randomizzati ad assumere i farmaci antipertensivi al mattino oppure alla sera.
Il follow-up è stato in media di 5,2 anni, anche se alcuni pazienti sono stati seguiti fino a 9 anni. La pressione media al reclutamento era di 135/79 mmHg.
L’endpoint primario era di tipo composto: ricovero per infarto miocardico o ictus non fatali e morte da cause cardiovascolari.
Tale endpoint si è verificato nel 3,4% dei pazienti del gruppo che assumeva i farmaci alla sera e nel 3,7% del gruppo che li assumeva al mattino (differenza non significativa, p = 0,53).

I risultati del trial sono quindi in contrasto con quelli dell’Hygia Chronotherapy Triale e suggeriscono che il paziente iperteso può assumere indifferentemente i farmaci al mattino o alla sera perché gli esiti non variano con il timing di assunzione.

In realtà i risultati dell’Hygia Chronotherapy Trial sono stati criticati per vari aspetti metodologici [3] e una revisione degli 8 studi che hanno valutato l’utilità della somministrazione serale degli antipertensivi sono stati ritenuti ad elevato rischio di bias per cui l’assunzione bed time non può essere raccomandata di routine. È importante invece ottenere un controllo dei valori pressori per tutte le 24 ore usando per esempio farmaci a lunga durata d’azione oppure una combinazione di farmaci al mattino [4].

Come concludere? 
A nostro avviso la somministrazione serale può essere suggerita nei pazienti con dimostrata ipertensione prevalentemente notturna; negli altri casi i farmaci possono essere assunti al mattino, l’importante è che la pressione sia sempre ben controllata durante le 24 ore. Ogni scelta può avere pro e contro. Per esempio la somministrazione serale potrebbe provocare una caduta della pressione durante la notte e favorire le cadute se il paziente si alza per andare in bagno; la somministrazione al mattino potrebbe invece causare vertigini e ipotensione ortostatica durante la giornata.


Renato Rossi

Bibliografia

1. http://www.pillole.org/public/aspnuke/news.asp?id=7244

2. TIME Trial. Presentato a Barcellona il 26 agosto 2022 durante il meeting annuale dell’European Society of Cardiology.

3. Kreutz R et al. Blood pressure medication should not be routinely dosed at bedtime. We must disregard the data from the HYGIA project. Blood Pressure 2020; 9: 135-136.

4. Stergiou G et al. Bedtime dosing of antihypertensive medications:
systematic review and consensus statement: International Society of Hypertension position paper endorsed by World Hypertension League and European Society of Hypertension. J Hypertens. 2022 Aug 16. doi: 10.1097/HJH.0000000000003240. Epub ahead of print. PMID: 35983870.

 
Links Correlati
· Inoltre Medicina Clinica
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Medicina Clinica:
Quando ripetere una colonscopia, se negativa?



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Medicina Clinica

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.48 Secondi