Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale



Mezzo secolo di professione Medica.

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Amministrazione


 
Le incretine
Pubblicato da dzamperini in data 23/04/2023 00:00
Medicina Clinica


  
Una breve sintesi sulle incretine e sul loro significato nella terapia del diabete tipo 2.


Le incretine vengono prodotte a livello intestinale in seguito a un pasto e agiscono principalmente come stimolanti la secrezione di insulina. Le due incretine più note solo il GLP-1 (Glucagon-Like-Peptide 1) e il GIP (Glucose-dependent-Insulinotropic-Peptide).

Il GLP-1 viene prodotto dalle cellule L dell’ileo e del co-lon e agisce con vari meccanismi. Anzitutto stimola la secrezione di insulina e inibisce la produzione di glucagone. Inoltre a livello cerebrale riduce il senso di fame e aumenta la sazietà così determinando una diminuita introduzione di cibo. Oltre a questo il GLP-1 riduce la motilità e lo svuotamento gastrico, migliorando la sensibilità all’insulina. Dopo la sua secrezione il peptide viene degradato in pochi minuti e reso quindi inattivo ad opera dell’enzima DPP-4 (Dipeptidil - Peptidasi 4); una minima parte viene metabolizzato dal dal fegato.

Il GIP è un’altra incretina formata da 42 aminoacidi che viene prodotta dalle cellule K del duodeno, sempre in risposta all’introduzione di glucosio e di grassi. La sua azione prin-cipale è di stimolare le cellule beta-pancreatiche a produrre insulina. Il GIP inoltre aumenta la produzione di osso (e inibisce la sua degradazione) e, a livello del tessuto adiposo, la formazione di grassi di deposito. Anch’esso viene degradato dalla proteasi DPP-4.

Queste proprietà sono state sfruttate a livello terapeutico: alcuni farmaci (agonisti del GLP-1) hanno una struttura simile al Glucagon-Like-Peptide ma resistono alla degradazione da parte della DPP-4: sono usati nella terapia del diabete tramite somministrazione sottocutanea.


Renato Rossi


Bibliografia

1. Müller TD, Finan B, Bloom SR, D'Alessio D, Drucker DJ, Flatt PR, Fritsche A, Gribble F, Grill HJ, Habener JF, Holst JJ, Langhans W, Meier JJ, Nauck MA, Perez-Tilve D, Pocai A, Reimann F, Sandoval DA, Schwartz TW, Seeley RJ, Stemmer K, Tang-Christensen M, Woods SC, DiMarchi RD, Tschöp MH. Glucagon-like peptide 1 (GLP-1). Mol Metab. 2019 Dec;30:72-130. doi: 10.1016/j.molmet.2019.09.010.

 
Links Correlati
· Inoltre Medicina Clinica
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Medicina Clinica:
Quando ripetere una colonscopia, se negativa?



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Medicina Clinica

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.40 Secondi