Responsabile: 
Daniele Zamperini 
O.M. Roma 19738 -
O. d. G. Lazio e Molise 073422  
daniele.zamperini@gmail.com
 
 
I Principi di questo sito 
Ordine_medici_padova.gif (3418 byte)
Patrocinato da O.M. della Provincia di Padova
Scienza e Professione
Portale Telematico di informazione scientifica e professionale



Mezzo secolo di professione Medica.

Medicina, Biologia, Psicologia, Normativa e Scienze Varie: tutto cio' che fa cultura - Sito Gratuito - Gestore Daniele Zamperini - P.IVA: 01743690586

Modules
· Home
· Archivio Generale
· Ultimi Articoli per Argomento
· Utilità scaricabili
· FAQ - Cosa faccio se...?
· Cerca in Archivio
· Archivio Cronologico
· Web Links
· Amministrazione


 
Le ondate di calore favoriscono gli infarti
Pubblicato da dzamperini in data 22/02/2024 00:00
Medicina Clinica


Lo prova un gigantesco studio cinese e lo conferma l' autorevole rivista Circulation


Le ondate di calore potenziano l'effetto dell'inquinamento atmosferico mediante una azione sinergica del calore con i PM 2,5 sull'apparato cardiorespiratorio . Lo dimostra, oltre ogni ragionevole dubbio, uno studio effettuato da ricercatori cinesi nella provincia di Jiangsu esaminando nell'arco di 5 anni( dal 2015 al 2020) ben 202678 soggetti deceduti per infarto del miocardio, utilizzando la metodica Case-Crossover ( nella quale i soggetti malati vengono utilizzati in diverse fasi della ricerca quali controllo di se stessi).
Lo studio è stato commentato positivamente in un editoriale della rivista Circulation.

Secondo i ricercatori cinesi il 2,8% delle morti per infarto miocardico nella popolazione esaminata sarebbero attribuibili alla deleteria azione dell'aumento delle temperature ambientali e dell'inquinamento atmosferico, rilevato e monitorato attraverso l'indicatore della concentrazione dei PM 2,5 nell'aria. 
L'aumento di mortalità interesserebbe le fasce più anziane di popolazione e le donne maggiormente rispetto agli uomini. I periodi di freddo, pur registrando livelli elevati di inquinamento atmosferico, non comporterebbero un aumento significativo di mortalità per infarto del miocardio. 

Il livello critico dei PM 2,5 al di sopra del quale sembra accertato l'aumento di mortalità per infarto secondo i ricercatori è di 37,5 microgrammi per metro cubo di aria.

Commento 
Lo studio cinese ha una considerevole rilevanza. Esso dimostra che anche in un paese complesso e ipercontrollato quale la Cina è possibile effettuare ricerche di alta qualità e di rilevanza mondiale. È importante anche la indicazione del livello di inquinamento dell'aria considerato in grado di aumentare la mortalità per infarto, specie se associato a temperature elevate (ovvero 37,5 ug/m3), valore purtroppo raggiunto in molte aree industrializzate e più volte anche nel nostro paese specie della pianura padana. 

L'editoriale di Circulation che commenta positivamente la ricerca ci ricorda che i fisiopatologi hanno documentato con chiarezza le azioni deleterie del calore sull'apparato cardiocircolatorio: aumento della frequenza cardiaca e del precarico ventricolare con aumento del consumo di ossigeno, ed in particolare la azione patologica dei PM 2,5 che attivano la cascata infiammatoria e quella coagulativa provocando inoltre una disfunzione endoteliale e nel medio lungo periodo un rimodellamento cardiaco.
I medici e tutti coloro che operano in ambito sanitario hanno le conoscenze e le competenze per sensibilizzare la opinione pubblica su questo grave problema; dobbiamo agire presto: se possibile iniziamo da ora...

Riccardo De Gobbi

Bibliografia

1)Ruijun Xu,Suli Huang et Al.: Extreme Temperature Events, Fine Particulate Matter, and Myocardial Infarction Mortality Circulation
Originally published24 Jul 2023https://doi.org/10.1161/CIRCULATIONAHA.122.063504Circulation. 2023;148:312–323
 
Links Correlati
· Inoltre Medicina Clinica
· News by dzamperini


Articolo più letto relativo a Medicina Clinica:
Quando ripetere una colonscopia, se negativa?



Valuta Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Per favore, prenditi qualche secondo e vota questo articolo:

Eccellente
Molto buono
Buono
Nella media
Pessimo



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile



Argomenti Associati

Medicina Clinica

Sito gestito e diretto da Daniele Zamperini, Roma, Medico e Giornalista-Pubblicista - Ultima modifica strutturale della pagina: 30/09/2012 - I singoli articoli riportano la data della loro pubblicazione
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2005 by me.
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.45 Secondi